Allenamento mentale

Quando vedi tutto nero: strategia per uscirne

Piacerebbe a tutti che la vita “filasse via” sempre facile e serena  ma, a volte, ci va tutto storto e non riusciamo a trovare una via d’uscita, vediamo tutto NERO e viviamo infelicemente! Che lo vogliamo o meno, prima o poi una giornata o un periodo difficile arrivano e dato che è inevitabile è bene giocare d’anticipo e prepararsi al peggio, allenandosi a reagire nel migliore dei modi!

Mi viene facile parlare oggi di questo argomento perchè la settimana scorsa ho avuto due giornate nere consecutive! Proprio un “fortunello” vero?  😀😅

Mercoledì era prevista “manutenzione” al server che ospita il sito e l’Accademia Bella e in forma X SEMPRE dalle 8 alle 9 del mattino. Mi informano la sera prima che per qualche minuto il sito sarebbe potuto non essere raggiungibile.

La prima cosa che penso è che mi sarebbe piaciuto saperlo prima per poter informare le ragazze dell’Accademia del possibile disagio ma ormai è troppo tardi quindi “incrocio le dita”. 🤞

Come previsto, viene fatta la manutenzione e al riavvio del server…., nulla, non accade nulla…, il sito e l’accademia sono Off Line, niente, nada, nothing.., appare solo una scritta nefasta: SERVICE TEMPORARILY UNAVAILABLE!  😱😱

Ok niente panico, mi dico, sarà una cosa momentanea, presto lo rimetteranno Online, avranno solo avuto un piccolo imprevisto. Sono un “ben pensante” di natura e mi rimetto a fare ciò che era previsto per la mattinata.

 

Iniziano però ad arrivare le prime “richieste d’attenzione” da parte delle utenti:

“Il sito non va”

“Non riesco ad entrare in accademia”

“Non riesco ad allenarmi”

Ok, a questo punto la tranquillità inizia a vacillare 😅,  se c’è una cosa che odio e che mi fa inca…..re come un ape sono i disservizi di questo tipo.. Il pensiero che “le ragazze” che si vogliono allenare non riescano a “causa mia” mi da un fastidio tremendo.

Non è più il momento di stare tranquillo, prendo in mano il telefono e chiedo spiegazioni. La risposta è che “ci stanno lavorando” e questa risposta è la medesima alle telefonate fatte nelle ore successive. Per fartela breve, alcuni minuti si trasformano in ore e in giorni… e in quel lasso di tempo quasi tutte le ragazze chiedono “spiegazioni”!

Il sito e l’Accademia sono rimaste offline per quasi 2 giorni che, in un “sistema” che ci ha abituati al “tutto e subito”, sono un’eternità, io stesso li ho percepiti come un’eternità…

Con il “senno di poi” non è successo niente di grave ma durante “quei due giorni” ho fatto fatica a “pensare positivo” anche perchè il generico “ci stiamo lavorando” non era certamente tranquillizzante…. 😅😥

Ribadisco, con il senno di poi mi scappa da ridere 😂 maa.., quando ci sei dentro…., è un’altra storia! 😔😞

Ecco perchè voglio condividere con te qualche strategia che ho messo in pratica durante quei due giorni, perchè anche tu potresti trovarti di fronte ad un problema che ti sembra “senza soluzione” e spero che tu possa trarne giovamento.

In quella situazione avevo solo 2 alternative:

1) Lasciarmi andare allo sconforto.

2) Fare tutto quello che era in mio possesso per far si che “le mie ragazze” subissero meno disagio possibile.

Ecco cos’è accaduto.

Ero davanti alla finestra con lo sguardo perso nel vuoto e per qualche secondo mi sono fatto prendere dal “baratro”, dall’angoscia, dall’ansia e mi sono spaventato! 

Non sapere quando sarebbe finito tutto e soprattutto non poter fare niente per risolvere la situazione mi hanno fatto pensare ai peggiori scenari, ho visto per qualche secondo il lavoro di una vita andato in fumo! 🤯🤯 

Poi ho “mi sono visto” riflesso nel vetro ed ero incredulo…, per un attimo ho pensato veramente che non ci fosse niente da fare! Ho scosso la testa, ho iniziato a correre sul posto come un pazzo, ho fatto un bel respiro profondo e….., in un attimo lo scenario è mutato!

Non potevo rimettere online il sito e l’Accademia ma potevo rendere l’attesa migliore, così ho pianificato alcuni post e attività Online sui social che avrei potuto continuare “ad oltranza”! 😎💪 

Cose da fare quando pensi di non avere una “via d’uscita”:

1^ Cosa

Smettila di crearti dei “film mentali merdosi”. Non solo non ti aiuta a risolvere il problema, ti mette anche in uno stato emotivo depotenziante che può solo peggiorare la situazione.

2^ Cosa

Cambia subito il tuo FOCUS MENTALE! Non concentrarti sul problema.., concentrati sulla soluzione! Focalizzati su cosa puoi fare per risolvere il problema e se la soluzione non dipende da te, focalizzati su come puoi rendere l’attesa migliore!

3^ Cosa

Cambia subito la tua postura, togliti “dall’angolo”, mettiti dritta, muoviti, sorridi, respira profondamente! Ricordati che la mente condiziona il corpo e il corpo la mente!

4^ Cosa

Ricordati sempre che il TUO STATO EMOTIVO dipende da te e dai tuoi pensieri, è sotto la tua responsabilità! Certo non è facile quando “sei nel baratro” ma puoi cambiare il tuo stato d’animo quando vuoi, è solo una questione d’allenamento!  😎💪

5^  Cosa

Ricordati sempre che la TUA percezione di un problema non è necessariamente anche quella degli ALTRI.  Ciò che per te è un problema può non esserlo per un’altra persona e viceversa. Io ero “disperato”, le ragazze dell’Accademia lo erano decisamente meno…. Magari qualcuna avrà anche pensato: “meno male, così oggi non mi alleno senza avere sensi di colpa!” 😂

A tal proposito in quei due giorni ho ricevuto tanti messaggi di conforto ed affetto che mi hanno fatto capire quanto “le mie donne” siano SPECIALI! Grazie, mi hanno fatto molto piacere! 🤗🤗

Per oggi è tutto, se vuoi approfondire l’argomento o vuoi semplicemente “dire la tua”, lascia un commento qui sotto, sarò felice di risponderti! 🤗👇😘

Ciao al prossimo post e ci vediamo in Accademia🤗

Un pensiero su “Quando vedi tutto nero: strategia per uscirne

  1. Post molto gradito….mi capita spesso, col lavoro che faccio, di sentirmi giù, o arrabbiata o pensierosa…..io , in questi casi , un po’ come te, cerco di spostare l’attenzione su altro…e rientrando a casa, dai miei piccoli, chiudo fuori tutto…..domani poi ci penserò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *