Post-Parto

6 risposte per un recupero post parto veloce

[vc_row][vc_column][vc_column_text]

mamma e figlia allenamentoHai appena partorito o accadrà tra poche settimane e vuoi ottimizzare il tuo recupero post parto, ma hai un “casino in testa” che ti fa venire decine di domande che non hanno risposta in merito a quale allenamento fare, come mangiare, quando potrai iniziare ad allenarti ecc…

Oggi voglio esserti d’aiuto rispondendo a 6 domande sull’alllenamento post parto! 🙂

Domanda 1 Quando posso iniziare ad allenarmi?

Le sei settimane successive al parto sono un periodo fisiologico di assestamento necessarie per permettere al tuo corpo di ritornare alla sua “fisiologia” e alla sua routine pre gravidanza. Non solo, le tue “vecchie routine” sono state completamente stravolte di colpo e i momenti difficili non tarderanno a presentarsi!

Lo stress emotivo associato a quello fisico rendono i primi 40 giorni spesso complicati, che ti porteranno a porti domande tipo “tornerò più come prima”? :-).., però il focus mentale indirizzato alla “nuova vita”  ti aiuterà a passare questo periodo difficile in modo più sereno e farti trovare pronta alla tua “remise en forme”! ,-)

Domanda 2 Che tipo di allenamento posso fare dopo 40 giorni?

Fondamentalmente puoi fare “ciò che vuoi”, non ci sono controindicazioni. Tanto dipende anche da come hai passato la gravidanza. Se hai trascorso gran parte della gravidanza a riposo forzato per eventuali complicazioni dovrai avere un approccio post parto più soft rispetto ad una neo mamma che ha potuto allenarsi fino al giorno del parto.

Cosa intendo con approccio Soft? Certamente io inizierei con delle camminate, magari o sicuramente, in compagnia di tuo figlio, associate a qualche esecizio per recuperare il letto pelvico. Poi successivamente inserirei dello stretching ed esercizi per i muscoli addominali (rett, obliqui e trasversi).

Se ti stai chiedendo quanto devi camminare, quanti e quali esercizi di tonificazione e stretching devi fare…., ahimè entriamo nell’ambito della relatività….

Diciamo che il “minimo sindacale” sono 4 allenamenti settimanali da almeno 30 minuti. Due allenamenti dedicati alle camminate e 2 allenamenti dedicati al tono muscolare e allo stretching.

Su quali esercizi fare e come farli…, ho già pensato tutto io! -)

Domanda 3 Quanto impiegherò a tornare come prima?

Tanto dipende da quanto sei stata brava in gravidanza. Più kg hai messo su durante la gravidanza e più tempo occorrerà per riprendere possesso del tuo corpo “originale” 🙂 . Condidera che tra il peso di tuo figlio, della plcacenta e del liquido anmiotico, dopo il parto perdi circa 6 kg (dipende dal peso del bambino, dalla quantità di liquido amniotico ecc…). Quindi poi tutto il peso in più che rimane è da addebitarsi al grasso in eccesso e alla ritenzione idrica. Nelle 9/10 settimane successive al parto la ritenzione idrica andrà a risolversi fisiologicamente assestandosi sui tuoi livelli pre parto. Quindi, dopo 10 settimane dal parto saprai quanti kg di grasso hai accumulato durante la gravidanza.

Meno kg avrai da perdere e meno tempo ti servirà a tornare come prima. Per avere un ordine di idee, un dimagrimento fisiologico (senza intaccare il metabolismo) prevede una perdita di 2/3 kg al mese. Fai tu i “tuoi conti” 😉 .

Per quanto riguarda il tono muscolare invece è tutto meno scontato e prevedibile. Ancora una volta dipende da quanto hai fatto durante la gravidanza. Più hai fatto e prima recupererai il tuo “vecchio” tono muscolare.

Domanda 4 In caso di Diastasi dei retti mi posso allenare ugualmente?

Questo è un argomento molto “caldo” al quale dedicherò presto un articolo ad “hoc” e quindi sarò breve. La risposta è SI, devi solo avere qualche accortezza (è uno degli argomenti trattati nel mio video corso sul recupero post parto) per quanto riguarda gli esercizi da scegliere e la loro tecnica d’esecuzione.

Domanda 5 E se ho partorito con un cesareo valgono gli stessi “tempi”?

Il post parto dopo un parto cesareo è più doloroso soprattutto nei primi due giorni poi il recupero post operatorio avviene completamente nelle 6 settimane successive dopo le quali (se la cicatrizzazione è nella norma) dovrebbe essersi rimarginata completamente. Se hai dubbi sulla cicatrizzazione ti consiglio in ogni caso un consulto dal tuo ginecologo prima di iniziare gli allenamenti.

Domanda 6 Dopo il parto devo seguire una dieta particolare?

Risposta semplice.., NO! 🙂 Dovrai mangiare seguendo gli stessi “dogmi alimentari” che seguivi prima della gravidanza. Non hai bisogno di niente in più nemmeno se allatti. L’argomento è molto “corposo” quindi scriverò presto un articolo apposito. 😉

Bene, per oggi è tutto! Spero che ora tu abbia qualche “dubbio” in meno e che tu possa vivere la tua maternità nel modo più sereno e felice possibile! 🙂

E nel caso tu avessi altre domande, lasciami un commento qui sotto, sarò felice di risponderti! 😉

Salva[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

2 pensieri su “6 risposte per un recupero post parto veloce

  1. Ciao Marco, complimenti per il lavoro che svolgi e per la tua competenza. Ho partorito ormai da quasi 2 anni e non ho mai ripreso a fare esercizi. Non sono sovrappeso e ho passato una gravidanza tranquilla. Dopo il parto ho ripreso subito il peso che avevo prima perché in gravidanza ho preso solo 8 Kg e facevo un’alimentazione sana (che continuo tutt’ora).
    Veniamo alla mia domanda: ho iniziato a fare gli esercizi per recuperare il pavimento pelvico, quindi posso iniziare ad allenarmi solo dopo aver allenato bene il perineo? Ho letto che potrebbe essere rischioso fare esercizio avendo il muscolo perineale lasso.
    Ulteriori informazioni: allatto ancora mia figlia e ho probabile piccola diastasi dei retti (1 cm sopra l’ombelico, ma non è diagnosticata da un medico, solo da me stessa).
    Grazie se potrai rispondermi

  2. Ciao Ale e grazie per le tue belle parole. In risposta alla tua domanda ti dico che non tutti gli allenamenti sono uguali. Con lassità del perineo ti sconsiglio tutti gli allenamenti dove devi saltare (corsa compresa). Per quanto riguarda la diastasi dei retti l’allenamento dei muscoli addominali, se fatti con le giuste accortezze del caso (che tra l’altro spiego nei miei video corsi 🙂 ) non peggiora, quindi vai tranquilla. Per quanto riguarda la diastasi dei retti ti consiglio di leggere questi due post che ho scritto. 🙂

    https://www.allenamentofitness.com/?s=diastasi&x=60&y=21

    Ciao e buona maternità! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *