AlimentazioneDimagrimentoTonificazione

L’integrazione alimentare e la povertà intellettuale

Vuoi sapere che emozioni ho provato giusto ieri? Odio, rabbia, repulsione! Brutte sensazioni, brutte emozioni che abitualmente tengo ben lontane da me…, ma ieri non ho potuto farne a meno.

Suona il campanello, è il marito di una mia cliente che è venuto a prenderla, apro il cancello automatico, entra e con lui anche un’altra persona che non conosco.

Me la ritrovo sulla soglia della porta, penso sia una persona che vuole informazioni sulle mie attività, chiedo se ha bisogno e mi risponde “sì, ma in un modo diverso”…

Già mi “puzza”, ma la faccio attendere ugualmente in sala d’spetto, finisco l’allenamento con la mia cliente, congedo i coniugi e poi la faccio accomodare nel mio Studio.

Le chiedo come posso esserle d’aiuto e lei mi chiede se conosco la ditta “Forever”, un multilevel marketing di integratori alimentari.., insomma aveva cercato il mio indirizzo su internet e alla prima occasione si è intrufolata per propormi il suo “business”…

Già solo per questo, dato che il tempo è la risorsa più preziosa, ha iniziato a tremarmi impercettibilmente una palpebra in segno di stress 😀 😀 :-D.

Sono una persona curiosa e quindi l’ho fatta continuare, volevo capire dove volesse andare a parare….

Mi ritengo un buon conoscitore della “scienza comunicativa” e questa persona ne era COMPLETAMENTE sprovvista…: nel giro di trenta secondi ha farfugliato che “la sua azienda” fa ottimi integratori alimentari, mi ha spiegato con “parole sue” il multilevel marketing (meno male che lo conoscevo già 🙂 ), e che avrei potuto guadagnare (parole sue) “un sacco di soldi” vendendo i suoi prodotti e creando un mio gruppo di vendita….

Entro la fine dei 30 secondi il tremolio della palpebra ha lasciato spazio a una visualizzazione “bellica” di me vestito da Gladiatore che brandivo la spada per staccarle la testa dal resto del corpo con un solo colpo…. 🙂 🙂 😀 . Ho mantenuto la calma, ho fatto un bel respiro e le ho spiegato che:

  1. Non sono interessato al multi level marketing
  2. Solo a una piccolissima percentuale (sotto il 5%) dei miei clienti viene proposta un’integrazione alimentare e SOLO se giustificata da evidenze fornite dagli esami del sangue o dalla bioimpedenziometria. Una volta progettata l’integrazione, si valuta nel tempo, insieme alla mia dietista, la sua sospensione.
  3. Non voglio assolutamente vendere integratori alimentari ai miei clienti in quanto non voglio che possano pensare che glieli consiglio perchè ne ricavo un guadagno.. I miei clienti conoscono la mia correttezza, ma non voglio in ogni caso che si crei un potenziale conflitto d’interessi. Motivo per il quale non vendo e mai venderò integratori alimentari. I miei clienti sono liberi di acquistarli dove vogliono.

Detto questo la congedo gentilmente (ancora con la sua testa sulle spalle) e torno alle mie attività…. Questo è quello che ho detto a lei…, ora voglio condividere con te cosa penso in aggiunta in merito.

Io ODIO i multilevel marketing basati sulla vendita di prodotti per l’integrazione alimentare in quanto sono al limite dell’etica.. Il 90% delle persone che entra in questo “business” non ha competenze specifiche, non è medico, nutrizionista o esperto di fitness…  Viene semplicemente “canonizzato” dall’azienda in questione (Questa è stata la volta della “Forever”, prima ancora la “Agel”, oppure Herbalife  ecc..) sui fantastici presunti benefici dei loro integratori e della loro assoluta “bontà”…, “logicamente” i migliori del mercato..

Poi gran parte della formazione è basata sulla vendita e su come costruirsi la propria piramide di venditori…, questo porta a “spacciare” i loro prodotti a CHIUNQUE senza nessuna logica fisiologica, senza nessun parametro, SENZA NESSUN SENNO!!! (Cazzarola…, mi sta succedendo ancora…, mi sono rivisto per un attimo con la spada in mano….. 🙁 , ferma tutto…, l’odio non è un sentimento che mi appartiene…, vattene 🙂 )

Ora, non voglio sindacare sulla “bontà o meno” dei prodotti in questione perchè io, come tutte le persone che non hanno un laboratorio chimico in casa, non posso sapere cosa effettivamente contengono e se sono effettivamente “migliori” rispetto ad altri.., ma voglio dire di no alla “filosofia” che viene proposta.

Il messaggio che viene dato da queste aziende, in sintesi, è questo:

“la vita frenetica ci porta a mangiare male, in modo disordinato e a subire una sorta di malnutrizione, quindi è fondamentale sopperire con appositi integratori alimentari”

Oppure, nel caso di una persona che si allena tanto:

“l’aumentato fabbisogno di un atleta comporta una carenza di alcuni elementi, che vanno quindi integrati”

La risposta di un “Americano” ad affermazioni di principio come queste sarebbe: BULL SHIT!! (Lascio a te la traduzione…)

E ora ti spiego il perchè:

1 – Pazzo ne sanno loro di come mangio? Che competenze hanno per capire se sono carente di qualcosa? Che strumenti hanno per capirlo?

2 – Ormai anni di ricerche hanno ampiamente dimostrato che la teoria del “tutto” stravince sulla teoria del “singolo elemento”. Questo significa che non sono “la vitamina C”, i  “grassi omega 3”, la “glutammina” ecc.., presi e assunti singolarmente che fanno la salute di una persona, ma quella MAGIA BIOCHIMICA generata da un’alimentazione composta dalla più ampia diversificazione degli alimenti, un’attività motoria che tenga vivi tutti i sistemi e un buon equilibrio psichico ed emotivo!!!!! 🙂 🙂 L’integrazione alimentare ha senso solo in caso di reali carenze. Per esempio, io sono vegetariano e durante i periodi di lunghi e pesanti allenamenti riduco le mie riserve endogene di ferro. Con gli alimenti vegetali non riesco a compensare e quindi integro il ferro e la vitamina b 12…. (contenuta prevalentemente nelle proteine di origine animale)… Lo faccio solo per alcuni periodi e monitorando gli esami del sangue… Ciò che faccio ha un senso fisiologico… L’integrazione alimentare “random” no…. Quindi prima di pensare di assumere prodotti di integrazione alimentare, preoccupati di alimentarti e allenarti correttamente e di trovare un buon equilibrio emotivo. Ricorda, il tutto vince sul singolo 😉

CONCLUSIONI

Gli integratori alimentari (di qualsiasi marca) sono COMPLETAMENTE inutili (a volte possono essere molto pericolosi…) per la maggior parte delle persone che si alimentano correttamente e che hanno uno stile di vita sano. Quindi, a meno che tu non sia una atleta (ti alleni minimo 7 volte alla settimana per intenderci), che in ogni caso monitora eventuali carenze tramite esami del sangue…, stai tranquilla.., la natura ti da tutto quello che ti serve!

E se qualcuno ti propone un integratore senza nemmeno sapere come ti chiami.., se è un uomo.., tiragli un calcio nelle palle 🙂 , se è una donna…, decidi tu.., conosci meglio di me le zone più sensibili…. 😉 .

Bene ora sto decisamente meglio…, ho buttato fuori quel briciolo di “nervosetto” che mi era rimasto dentro da ieri. Ora anche tu SAI e sei più consapevole sull’argomento! 😉

Ti “scappa” di dire la tua? Fallo allora, dimmi cosa ne pensi lasciando un commento qui sotto! Sarò felice di risponderti! 😉

Ciao a presto al prossimo articolo! 😉

Salva[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

4 pensieri su “L’integrazione alimentare e la povertà intellettuale

  1. Con me ci vai a nozze sull’argomento……sono una Biologa Nutrizionista…..Pienamente in accordo con te tranne quando sostieni che la Vitamina B è contenuta prevalentemente nelle proteine animali!?!?! Una buona giornata

  2. C’è una grande confusione sul benessere poichè ormai si può leggere on line tutto e il contrario di tutto. Solo l’esperienza del cibo sul ns corpo ci apre gli occhi e proprio ieri parlando con un’amica ne ho avuto di nuovo la conferma. Eliminando i 4 veleni bianchi e soprattutto lo zucchero si è risparmiata la radioterapia. Il cibo sano è la ns cura e farci raccontare e raccontarci altre favole non è sicuramente uno modo per scoprire quello che la natura ci offre senza costi aggiuntivi. Buona salute a tutti!

  3. Ciao Zaira, mi è rimasto “nelle dita” il “12” intendevo la vitamina “B12”. Quando integro la vitamina b12 lo faccio con un prodotto che contiene prevalentemente b12 e le altre vitamine del gruppo b. Grazie per la segnalazione, lo vado a correggere subito 😉 🙂 .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *